Il 2013 non poteva concludersi senza fare gli auguri di compleanno a Word.

La prima versione di Word venne rilasciata nel lontano 1983, ma il successo fu raggiunto soltanto qualche anno più tardi, negli anni 90.

Questo programma, tanto snobbato dalla maggior parte degli utenti, ha spento la sua trentesima candelina. All’inizio, era un programma dalla grafica scarna e di un malinconico colore grigio, era privo di molte sue funzioni, tra cui il controllo ortografia che venne introdotto soltanto dieci anni più tardi. Con il tempo, nuove funzioni furono introdotte e nel 1989 venne progettata una versione appositamente per Windows, essendo negli passati, un software a se stante, tanto è vero che la sua prima uscita avvenne come allegato del mensile PC World.

A metà degli anni 90, favorito anche dalla mancanza di una vera e propria concorrenza, Word raggiunse un successo clamoroso, vennero apportate innovazioni che gli permisero di diventare un programma con cui era possibile non soltanto scrivere testo ma anche disegnare e addirittura tradurre in varie lingue.

Nel 2003, abbandona il triste e classico colore grigio per assumere il colore blu, molto più elegante e vivace, oggi a partire dalla versione 2010 si può scegliere tra: il blu, l’argento e il nero.

Dal 2010, l’interfaccia grafica cambia, non più i vecchi menu, ma schede suddivise in barre multifunzione e con l’opzione di utilizzare i comandi facendo a meno del mouse e ricorrendo, invece, alla tastiera premendo il pulsante F10.

Il mondo di Word è in continua evoluzione e prossimamente non sono escluse novità.

Chi ritiene che sia un programma di semplice utilizzo deve fare i conti con documenti esteticamente impresentabili e privarsi delle molteplici funzionalità di cui è dotato.

word

word-2003

word-2010

 


Print Friendly

Articoli collegati:

Lascia un Commento