PowerPivot 2010

In Office 2010 è possibile utilizzare modelli preimpostati per realizzare ogni sorta di documento in una maniera molto semplice e rapida, come ad esempio calendari, agende, biglietti da visita, inviti, fatture, contratti, lettere, etc.


Nella cartella di lavoro PowerPivot è possibile creare tabelle pivot in maniera da analizzare i dati in dettaglio più efficacemente. Nella scheda Home, sezione Report, si faccia clic su Tabella pivot. Si apre la finestra Crea tabella pivot, nella quale l’opzione Nuovo foglio di lavoro appare già selezionata, quindi si prema direttamente il pulsante OK. Come ci si renderà subito conto, la finestra nella quale si costruirà la tabella pivot non è quella di PowerPivot ma la finestra della cartella di lavoro di Excel.


A differenza di un foglio di lavoro di Excel, nel foglio di lavoro di PowerPivot, non è possibile modificare il contenuto di una cella, e se si seleziona una cella, premendo, poi, il pulsante Canc della tastiera, non viene cancellata soltanto la cella selezionata ma viene eliminata definitivamente la colonna alla quale la cella appartiene.


PowerPivot è un componente aggiuntivo di Excel 2010 ed è gratuitamente scaricabile da internet al seguente indirizzo http://www.microsoft.com/downloads/it-it/details.aspx?FamilyId=e081c894-e4ab-42df-8c87-4b99c1f3c49b&displaylang=it

Dopo l’installazione e dopo aver aperto Excel, alle schede solitamente presenti, se ne aggiunge un’altra chiamata PowerPivot. Tale scheda si presenta suddivisa nelle seguenti sezioni: Avvia Misure Report Dati Excel Opzioni Mostra/NascondiRelazione.