Per migliorare le prestazioni del proprio computer è utile operare una deframmentazione del disco rigido. In questo modo, viene recuperato spazio ricompattando i files. La deframmentazione può essere eseguita anche per i dischi rimovibili e può essere pianificata.

Per avviare una deframmentazione manualmente, invece, bisogna far clic sul pulsante Start e prendere in considerazione, sul lato destro, la voce Computer.
Cliccando con il tasto destro del mouse sull’icona Sistema (C:) e scegliendo Proprietà si apre una finestra nella quale si clicca sulla scheda Strumenti e poi su Esegui Defrag.
Nella finestra Utilità di deframmentazione dischi, nel riquadro Stato corrente, si seleziona il disco che si desidera deframmentare; per verificare se il disco ha bisogno di essere deframmentato bisogna far clic su Analizza disco. Ad analisi ultimata sarà possibile notare la percentuale di frammentazione nella colonna Ultima esecuzione. Se il valore è superiore al 10% sarà necessario avviare la procedura di deframmentazione, in questo caso, occorre far clic su Deframmenta disco.
L’operazione può durare da pochi minuti a diverse ore, nel frattempo è possibile utilizzare il computer.
Per attivare la pianificazione, sempre nella finestra Utilità di deframmentazione dischi, bisogna cliccare su Configura pianificazione scegliendo con quale frequenza si desidera deframmentare (Ogni giornoOgni settimanaOgni mese), il giorno della settimana, l’ora e l’unità disco. Dopo aver selezionato le varie opzioni si clicca su Ok.

deframmentazione

deframmentazione2

 


Print Friendly

Articoli collegati:

Lascia un Commento