Ormai è risaputo che su internet si trova di tutto e non poteva di certo mancare un motore di ricerca dove la lettura procede da destra verso sinistra, esattamente ciò che accade quando ci si trova di fronte ad uno specchio. Si tratta di Elgoog che è il contrario di Google. Infatti, se nello stesso Google si cerca Elgoog e poi si clicca su Google Mirror – I’m elgooG, viene visualizzata una pagina dove tutto è al contrario, parole e link.

Se si fa clic nella casella al centro della pagina, il cursore del mouse lampeggerà a destra contrariamente al solito, quindi anche l’eventuale argomento di ricerca che verrà digitato apparirà a destra della stessa casella. Naturalmente, saranno visualizzate al contrario soltanto i link delle pagine web inerenti la ricerca, mentre la pagina del sito avrà il testo scritto in maniera tradizionale con lettura da sinistra verso destra.

elgoog

Quale può essere la funzione di un motore di ricerca al contrario? Apparentemente, potrebbe sembrare essere stato concepito soltanto per un mero scopo ludico, ma, forse, una funzione utile potrebbe essere ricercata nel tentativo di aggirare i filtri relativi alla censura che taluni Stati impongono alla propria popolazione. Digitando le parole al contrario, si eluderebbe il tentativo di questi stati di bloccare il libero accesso a notizie che difficilmente verrebbero diffuse.

elgoog

Nella home page di Elgoog, e non solo, si trova una barra contenenti delle icone. Cliccando, ad esempio, su Underwater la grafica della pagina cambia radicalmente mostrando un effetto acquario con la casella Cerca e il testo Google che galleggiano in superficie.

Se, invece, si clicca su Gravity i link con sfondo nero che si trovano in alto insieme al testo Google e alla casella di ricerca cadono in basso come un palazzo che cade per effetto del cedimento della base su cui poggiava.

elgoog

Cliccando su Pac-Man o su Snakes si hanno dei Doodle con cui è possibile giocare utilizzando i pulsanti di direzione della tastiera.

Con Guitar si ha un Doodle dove è possibile far vibrare con il mouse le corde di una chitarra, con Terminal lo schermo ripropone la facciata del vecchio Ms-Dos dove premendo il tasto S o L e poi premendo Invio sarà possibile effettuare delle ricerche con sottofondo audio simile ai primi modem, vale a dire quello della connessione telefonica.

Il pulsante Bing Image visualizza una pagina con immagini accattivanti relative ai Paesi presenti nella casella Country, in alto a destra, mentre il pulsante Location dovrebbe permettere di verificare la posizione del nostro indirizzo IP.

Infine, con Bing mirror viene visualizzata la pagina del motore di ricerca Bing al contrario.


Print Friendly

Articoli collegati:

Un Commento a “Elgoog – un motore di ricerca al contrario”

Lascia un Commento