Nella Visualizzazione struttura di una tabella, nella colonna Nome campo, è necessario assegnare un nome al campo, in maniera univoca nel rispetto delle regole del programma per la denominazione degli oggetti. Il nome di un campo deve essere di un massimo di 64 caratteri, compresi lettere, numeri, spazi, caratteri speciali con l’eccezione del punto (.), del punto esclamativo (!), dell’apice inverso (`) e delle parentesi quadre ([]).

Il nome di un campo non può avere spazi iniziali, né può contenere caratteri di controllo (i valori ASCII da 0 a 31).

E’ preferibile evitare di includere nella digitazione del nome uno spazio, anche se è permesso, soprattutto se si pensa di dovervi fare riferimento abbastanza spesso nel codice Visual Basic.

Inoltre, è consigliabile di non utilizzare nomi molto lunghi perché si potrebbe incorrere in errori di digitazione e potrebbe essere molto difficile utilizzarli come riferimento.

Infine, quando si definisce il nome di un campo bisogna accertarsi che esso non duplichi quello di una proprietà o di un altro elemento già presente nel database, in quanto potrebbe provocare risultati imprevisti.

L’ordine di sequenza dei campi può essere cambiata semplicemente trascinandoli con il mouse. Si seleziona il nome del campo facendo clic alla sua sinistra, nello stesso punto, si posiziona il mouse e quando assume la forma di una freccia, si tiene premuto il tasto sinistro spostandolo dove si desidera.

nome-campo

nome-campo


Print Friendly

Articoli collegati:

Lascia un Commento