Ordinare i dati in Excel è abbastanza semplice: è sufficiente selezionare un’etichetta di colonna e, a seconda delle esigenze, cliccare sul pulsante Ordina e filtra, sezione Modifica, scheda Home e dall’elenco scegliere l’ordinamento da applicare. Ovviamente, non viene ordinata soltanto la colonna considerata ma anche i dati corrispondenti delle altre colonne della tabella.

E’ possibile, tuttavia, ordinare anche in un altro modo, ricorrendo alla scheda Dati, sezione Ordina e filtra, pulsanti: Ordina dalla A alla Z (ordinamento crescente) o Ordina dalla Z alla A (ordinamento decrescente).

Si prenda in considerazione la tabella sottostante.

ordinamento-in-excel

Si supponga di voler ordinare i dati del Fatturato in modo crescente, quelli della Sede in modo decrescente e quelli del Prodotto sempre in modo decrescente. Dopo aver selezionato una qualsiasi etichetta di colonna, ad esempio, quella della colonna Fatturato, si apre la finestra Ordina, scegliendo, dalla scheda Dati, la voce Ordina.

Nella casella, Ordina per, come già anticipato in precedenza, si seleziona dall’elenco la voce Fatturato e si controlla che, a destra, nella casella Ordine, sia presente l’opzione Dal più piccolo al più grande. Per aggiungere gli altri due livelli, cioè quelli relativi alla Sede e al Prodotto occorre cliccare, ogni volta, sul pulsante Aggiungi livello e selezionare, nella casella di destra, nella casella Ordine, l’opzione Dalla Z alla A.

In alto alla finestra, a destra, è necessario controllare che sia selezionata la voce Dati con intestazioni, altrimenti nell’ordinare, il programma prenderebbe in considerazione anche le intestazioni di colonna con il rischio di trovarle mischiate ai dati.

ordinamento-excel

Dopo aver impostato i criteri di ordinamento nella finestra Ordina, si clicca su OK.

Il risultato è mostrato nella figura sottostante, dove il nostro criterio di ordinamento è rispettato, cioè i dati del Fatturato sono ordinati in modo crescente, quelli della Sede e del Prodotto in modo decrescente.

ordinamento


Print Friendly

Articoli collegati:

Lascia un Commento