E’ possibile proteggere un documento inserendo una password di apertura e una password di modifica. Nel primo caso chi non è in possesso della password non può accedervi mentre nel secondo caso il documento resta integro così come è stato realizzato perchè non è possibile salvare i cambiamenti apportati: il documento è di sola lettura.

Per applicare quanto detto, bisogna far clic sul pulsante Office, in alto a sinistra, e dall’elenco scegliere Salva con nome. Indipendentemente dalla scelta del tipo di salvataggio (Documento word, Modello di word, Documento di word 97-2003, Testo OpenDocument, Altri formati), nella finestra che si apre, Salva con nome, occorrerà cliccare su Strumenti e dal menu selezionare Opzioni generali. L’unica eccezione è rappresentata dal salvataggio PDF o XPS dove sono disattivate quasi tutte le voci.

Nella finestra Opzioni generali, nelle due caselle in alto, sarà possibile digitare la password di apertura o di modifica o volendo tutte e due.
Qualora sia stata inserita la password di modifica, il documento verrà comunque aperto da chi non conosce la password e sarà anche possibile formattare il testo, aggiungere o eliminare tabelle, immagini, clip art, etc, ma al momento di salvare non sarà possibile farlo utilizzando lo stesso nome con cui è stato salvato in precedenza il documento.
Invece, con la password di apertura, il documento non verrà aperto da persone che non conoscono la password.
Anche in word 2003 è possibile applicare ad un documento la password di apertura e di modifica, sempre nella finestra del salvataggio, cliccando sul pulsante Strumenti e scegliendo Opzioni generali.


Print Friendly

Articoli collegati:

Lascia un Commento