Un riferimento 3D è un riferimento che rimanda ad una cella o a un intervallo di celle che occupano la stessa posizione in più fogli elettronici. Si supponga di avere, in una cartella di lavoro, tre fogli che sono stati rinominati: 2008, 2009 e 2010. In questi tre fogli, la disposizione dei valori presenti nelle varie celle è la stessa, come si evince nelle figure sottostanti.

riferimento-3d-excel

riferimento-3d-excel

riferimento-3d-excelQuindi, nel caso in cui si volesse calcolare la media dei valori presenti nelle celle B4 dei fogli 2008, 2009, 2010 in un nuovo foglio dal titolo Totale, si dovrebbe, in una qualsiasi cella di quest’ultimo foglio, digitare la seguente formula =Media(2001:2003!B4). Si ottiene così come risultato la media che si desiderava.

riferimento-3d-excel


Print Friendly

Articoli collegati:

3 Commenti a “Riferimento 3D in Excel”

  • Alessandra:

    Caro Gerardo, lei è un grandissimo! Sappia che il suo nome circola nelle scuole, fra gli insegnanti che apprezzano la precisione e la chiarezza dei suoi appunti. L’ho salvata fra i miei Preferiti. Grazie per il suo aiuto! Alessandra

  • Devo risolvere il problema di eseguire uno schema dove si riassumono le ore di lavoro eseguite presso varie ditte dai dipendenti di una cooperativa. Ogni cliente occupa un foglio di lavoro dove nella prima colonna sono elencati i dipendenti (anche con codice) e nelle celle della stessa riga sono elencate le ore incolonnate per data.
    Nel foglio riassuntivo devo riportare mese per mese , nella riga del cliente, elencare le ore lavorate per data da ciascun addetto, con il totale. Sto scervellandomi, secondo le mie limitate capacità, di trovare una soluzione nelle formule 3D , ma mi trovo davanti un muro. Spero di essere uno in dovere di tessere le sue lodi.
    Grazie cmq. renato

Lascia un Commento