L’operazione di salvataggio nel programma di videoscrittura più importante al mondo viene effettuata utilizzando il pulsante Office in Word 2007 oppure la scheda File in Word 2010,  che si trovano in alto a sinistra e, dall’elenco, selezionando la voce Salva con nome.

Se si clicca direttamente su questa voce, si apre la finestra del salvataggio che permette di salvare con l’estensione della nuova versione che è .docx; questa nuova estensione comprime il documento. Infatti, se si confrontano due documenti identici, uno salvato con la nuova estensione e l’altro con l’estensione della versione 97/2003 che è .doc, il documento con estensione .docx occuperà sull’hard disk meno spazio. Se, invece, si posiziona il mouse sulla voce Salva con nome, sul lato destro, compare un menu dal quale è possibile scegliere di salvare:

– con la nuova estensione .docx (Documento di Word);
– come modello (Modello di Word);
– con l’estensione della versione precedente (Documento di Word 97-2003);
– con l’estensione OpenDocument così il testo potrà essere aperto anche con i programmi che appartengono al pacchetto OpenOffice;
– con l’estensione .PDF o .XPS, in questo modo, la formattazione del testo rimane integra e non si perde se si apre il documento su un computer diverso dal nostro;
– con altre estensioni diverse dalle precedenti (Altri formati).

Se si deve inviare un documento tramite posta elettronica, per essere sicuri che il documento venga sempre aperto, è preferibile salvare con l’estensione .rtf, scegliendo quindi la voce Altri formati e nella finestra che si apre, nella casella Salva come, cliccando su Rich Text Format (*.rtf).

salva-con-nome-word


Print Friendly

Articoli collegati:

Lascia un Commento