Un’altra operazione che aiuta a migliorare le prestazioni del computer è la scansione del disco rigido, meglio conosciuta come ScanDisk. Essa serve a verificare se sul disco sono presenti degli errori.

La procedura per eseguire questa operazione è la seguente: si clicca sul pulsante Start e poi a destra sulla voce Computer. Nella finestra che si va ad aprire, con il tasto destro, si fa clic su Sistema (C:) e si sceglie Proprietà, di qua si seleziona la scheda Strumenti premendo Esegui ScanDisk nella sezione Controllo errori.

scandisk-01

Nella piccola finestra, Controllo del disco Sistema (C:), si può tentare di risolvere in automatico eventuali problemi selezionando Correggi automaticamente gli errori del file system. Nel caso contrario, il controllo del disco segnalerà i problemi ma tenderà a non correggerli.
Invece, qualora si desideri effettuare un controllo completo del disco rigido, bisogna selezionare la casella Cerca i settori danneggiati e tenta il ripristino. Quest’ultima operazione potrebbe richiedere tempi molto lunghi dal momento che la ricerca di errori e la loro correzione verranno eseguiti direttamente sul disco.

scandisk-12

Comunque, se si desidera verificare sia gli errori dei file che gli errori fisici, è necessario che siano selezionate entrambe le caselle:
Correggi automaticamente gli errori del file system;
Cerca i settori danneggiati e tenta il ripristino.
Naturalmente, per eseguire la scansione bisogna cliccare sul pulsante Avvia.
Può anche accadere, infine, che nel caso in cui venga selezionato Correggi automaticamente gli errori del file system per un disco in uso, sia chiesto di pianificare il controllo al riavvio di Windows.

 

Print Friendly

Articoli collegati:

Lascia un Commento